HomeIl progettoIn ondaLa videotecaLe BibliotecheCreditsContatti
La Biblioteca Alessandrina
Archivio di Stato di Roma
La Biblioteca Alessandrina, oggi parte integrante dell'Archivio di Stato di Roma, fu inaugurata nel 1667 per volontà di papa Alessandro VII Chigi, su progetto di Francesco Borromini. Era la Biblioteca dello "Studium Urbis" del Palazzo della Sapienza, sede dell’Università di Roma dalla metà del XV secolo.
Le librerie, disegnate da Borromini, sono decorate sulla sommità da monti, stelle e corone di alloro che rappresentano gli stemmi araldici della famiglia Chigi. A partire dal Seicento le tesi di laurea si discutevano nella Biblioteca Alessandrina o nella chiesa di Sant’Ivo con l’accompagnamento di musici e canto corale. Oggi la sala Alessandrina rappresenta un luogo di singolare bellezza e ospita convegni, mostre ed eventi della cultura. L’Archivio di Stato di Roma venne istituito nel 1871, all’indomani della Breccia di Porta Pia per custodire la plurisecolare memoria documentaria dello Stato Pontificio e di Roma capitale. Questo Istituto rappresenta un luogo di straordinaria importanza per lo studio e la ricerca, data la rilevanza del patrimonio conservato, da sempre oggetto d’attenzione da parte della comunità scientifica nazionale e internazionale, coprendo un arco temporale che va dal IX secolo ai giorni nostri. Qui infatti sono custodite pergamene e codici altomedievali ma anche le lettere originali scritte durante la prigionia dall’onorevole Aldo Moro.

videoteca

Michele Di Sivo
Bellezza Orsini
La costruzione di una strega
Michele Di Sivo
Beatrice Cenci

in preparazione

Michele Di Sivo
Giovanni Baglione contro
Caravaggio, Gentileschi e Longhi
Michele Di Sivo
Artemisia Gentileschi
Processo per stupro