HomeIl progettoIn ondaLa videotecaLe BibliotecheCreditsContatti
La Biblioteca Angelica
L'origine della stampa a Roma
Il De oratore di Cicerone

Luca Marcozzi
indietro ←
Tra gli ingenti tesori librari conservati nella Biblioteca “Angelica” si contano oltre mille incunaboli, libri a stampa dalle origini fino all’anno 1500. Particolare interesse rivestono quelli prodotti in Italia, a partire dal 1465, prima nel convento benedettino di Subiaco e poi a Roma, presso i Massimo, da due stampatori tedeschi, Sweynheim e Pannartz. La Biblioteca Angelica possiede, tra gli altri incunaboli, un esemplare rarissimo del De oratore di Cicerone, il secondo libro stampato a Subiaco, l’esemplare angelicano è uno dei diciasette ancora esistenti al mondo. È interessante notare l’evoluzione della loro arte dall’uso del carattere sublacense all’antiqua, con il quale già operavano a Roma altri tipografi tedeschi come Sixtus Rissinger e Ulrich Han e a Venezia il francese Nicolas Jenson e più tardi Aldo Manuzio, che, svincolato ormai dall’impaginazione del manoscritto, con l’introduzione dei caratteri greci si rivolge a una clientela europea di umanisti filelleni. Manuzio – che non disdegnava di stampare anche libri popolari in volgare – diventa il più grande stampatore e pubblica i libri più belli del primo secolo della stampa: gli incunaboli, ma anche le cinquecentine e i più bei libri mai stampati sono quelli di Aldo che ha fatto veramente scuola in Europa.

videoteca

Padre Rocco Ronzani
La Basilica di Sant'Agostino
in Campo Marzio
Isabella de Stefano
La Galleria Angelica
Albert Russell Ascoli
Conferenza - Il primo Furioso
Accademia dell'Arcadia
Albert Ascoli - Luca Marcozzi
Il Furioso e la sua eredità.
Accademia dell'Arcadia
Ang. lat. 1474 - XIII sec.
Fiammetta Terlizzi
Petrus de Ebulo
De balneis Puteolanis
Leendert Spruit
I libri prohibiti dell'Angelica
Un manoscritto musicale
dell'XI sec.
Fiammetta Terlizzi
Gli erbari
Fiammetta Terlizzi
Orditi e trame

in preparazione

Gennaro Sasso
La Divina Commedia
Il Rotolo di Ester
Tiziana Provvidera
Hypnerotomachia Poliphili
Roberta Ruggeri
L'Avvocatura Generale
dello Stato