HomeIl progettoIn ondaLa videotecaLe BibliotecheCreditsContatti
Biblioteca Riccardiana
Remo Bodei e il Principe di Machiavelli
indietro ←
La quarta puntata, trasmessa il 17 ottobre 2015 da RAI5, è dedicata alla Biblioteca Riccardiana. Nel cuore di Firenze e nel magnifico palazzo in via Larga, che era appartenuto ai Medici, nella seconda metà del Seicento i Riccardi realizzano una splendida biblioteca per raccogliere i loro tesori manoscritti e librari. Il filosofo Remo Bodei, tra i manoscritti più importanti conservati nella Riccardiana, ha scelto il Principe di Machiavelli, testo fondativo della scienza politica moderna. Si tratta della più antica copia esistente del Principe, il cui originale è andato perduto, trascritta da Biagio Bonaccorsi, amico di Machiavelli e ammiratore di un’opera di cui aveva intuito l’importanza e che a suo parere andava non solo letta ma difesa “contro a tutti quelli che per indegnità e invidia la volessino….mordere e lacerare”.

videoteca

Documentario integrale
Paolo Pandolfo per la Riccardiana
Monsieur de Machy
Pièces de Violle

in preparazione

Manoscritto Ricc.106 - databile 1468-1492
Piero della Francesca
Archimedes
De sphaera et cylindro
Manoscritto Ricc.237 - databile 1329-1330
Marin Sanudo
Liber Secretorum fidelium Crucis
Manoscritto Ricc.1035 - dat.1361-1370
Giovanni Boccaccio
Dante Alighieri, Commedia
Giovanna Lazzi
L’affresco di Luca Giordano
Benozzo Gozzoli
La Cappella dei Magi
Giorgio Vasari
Francesco di Lorenzo Rosselli
Pianta della Catena, 1471-1482
Firenze nel XIV sec.